Questo sito utilizza cookies. Cliccando su OK presti il consenso all'uso di cookies.

Stampa
Visite: 1849

Sono nato e vivo ad Asti ben mezzo secolo fa. Amo l'arte e tutto ciò che è bello. Mi piace la fotografia e la pittura. Sono autodidatta e non ho mai seguito alcun corso di disegno, ma il piacere più bello e veder prendere forma e colore alla tela bianca. Cerco forme espressive alternative alla pittura ad olio o acriliche e, al momento, uso la tecnica del pastello, al carboncino oppure una tecnica mista tra fotografia e disegno, che sto iniziando a sperimentare. Non so se visitando il mio sito troverete arte. Certamente vi svelerò un poco della mia anima e del mio cuore.

Vittorio Sgarbi ha scritto su di me: 

"[...]

Renzo Remotti è un artista atipico. Le sue sono brevi, folgoranti storie che ci parlano della vita di tutti i giorni, ma senza orpelli, senza dettagli né spiegazioni dettagliate.

Le sue immagini vanno dritto al cuore di chi guarda, sono brevi apologhi di volta in volta malinconici o drammatici (il tono della commedia essendo utilizzato più raramente dall’artista), che raccontano un istante di vita, una breve traccia di esistenza nella quale ci è permesso, per un solo momento, di spiare emozioni, pensieri, paure.

I suoi personaggi sono come certi caratteri della commedia all’italiana: quasi sempre femminili, donne spesso sperse, dimenticate, sole con le loro angosce e le loro ansie.

Eppure, i quadri di questo pittore dall’animo cristallino e di grande cuore non suscitano mai tristezza o angoscia, ma semmai una forte empatia, una solidarietà quasi commossa e partecipe verso quei poveri corpi stilizzati sulla tela, verso quelle anime che ci paiono indifese e in balia di situazioni più grandi di loro. "